Crea sito

“13” storie e un’unica, terribile verità – Jay Asher

Il libro “Tredici” è stato scritto da Jay Asher nel 2007 (ed è arrivato in Italia nel 2008), ma solo ultimamente è diventato famoso per via della serie televisiva su Netflix ad esso ispirata.

Sotto riporto il trailer ufficiale della serie Netflix:

https://www.youtube.com/watch?v=kHUe5oBvfHI

E’ possibile definire il libro come un thriller psicologico, in cui tutte le vicende vengono raccontate dalla diretta interessata, ma noi le veniamo a sapere solo dopo la sua morte.

Un piccolo assaggio della trama:

Un giorno tornando da scuola, Clay Jensen trova davanti alla porta di casa un pacchetto indirizzato a suo nome, senza mittente. Dentro ci sono sette audiocassette e una mappa della città. Durante l’ascolto Clay scopre che a registrarle è stata Hannah Baker, la ragazza di cui lui è stato sempre innamorato, ma che si è suicidata due settimane prima.

Sulle audiocassette sono registrate tredici vicende, narrate dal punto di vista di Hannah, che riguardano ognuna una persona con cui lei ha avuto a che fare, e che lei ha ritenuto in qualche modo responsabili del suo suicidio. Per di più, Clay scopre che le tredici storie sono state recapitate a tredici persone, e le ascolta per capire che ruolo ha svolto lui nella triste vicenda.

Commento personale:

Ho deciso di leggere questo libro perchè la trama mi aveva incuriosita, e perchè ultimamente ne sento parlare spesso. La cosa che mi ha colpita maggiormente e’ come viene narrata tutta la vicenda. Il lettore viene coinvolto nel racconto, e si ritrova a vestire i panni di Clay, protagonista innamorato di Hannah, che scopre con orrore crescente i motivi per cui la ragazza si è suicidata, e si rende conto di essere stato uno di questi motivi, senza volerlo.

ll libro rapisce il lettore dall’inizio alla fine, perchè come Clay, anche il lettore e’ curioso di capire, ma allo stesso tempo ha paura di quello che potrebbero rivelare le audiocassette. In un crescendo sempre maggiore di angoscia, il protagonista realizza le sue colpe, anche se ormai e’ troppo tardi.

Un’esperienza che segnerà per sempre la sua vita, e che offre al lettore un ottimo spunto per riflettere sulla fragilità degli adolescenti di oggi. Tema molto attuale, se pensiamo che esistono dei siti e dei giochi online che pare istighino i giovani al suicidio.

Consiglio la lettura di questo libro a tutti, anche se parecchie critiche l’hanno stroncato, perchè permette di vedere alcuni aspetti della vita da un punto di vista diverso dal solito, e riporta gli adulti nei problemi degli adolescenti, che tutti più o meno hanno attraversato.

 

3 Risposte a ““13” storie e un’unica, terribile verità – Jay Asher”

  1. Sinceramente non vedo l’ora di leggerlo! Grazie per la recensione!

    Secondo me Delia hai molto da raccontare, potresti scrivere un libro tuo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.