Crea sito

Appuntamento al buio con i libri

Quanti libri abbiamo comprato solo in base alla loro copertina, per poi ritrovarci spesso anche delusi?

Una libreria di Newtown, in Australia, ha avuto un’idea originale per far sì che la nostra decisione non dipenda dalla scelta grafica del libro. Quale? Tutti i libri sono stati venduti incartati. Sulla carta da regalo, solo qualche parola di indicazione sul genere e la trama.

Visto il successo dell’iniziativa “Blind date with a book” – appuntamento al buio con un libro, Feltrinelli ha deciso di riproporlo in tutte le sue librerie italiane.

La scelta di incartare ogni libro della libreria sembra aver riscosso un grande successo da parte dei clienti. Sulla confezione non è neppure citato il titolo del libro ma solamente delle semplici parole chiave presenti nell’opera, in modo che neanche il titolo diventi un elemento preso in considerazione nella scelta. Secondo la proprietaria della libreria, il vero problema di molte persone è proprio l’indecisione sulla scelta di un libro. Non sapendo quale scegliere si affidano ad elementi che in realtà non sono così indicativi per il contenuto, come la copertina o il titolo.

La libreria ovviamente, consente in ogni caso di restituire il libro entro sette giorni dall’acquisto, nel caso fosse un libro che l’acquirente ha già letto o che si è dimostrato comunque lontano dal proprio gusto personale, ma i giudizi arrivati per l’idea sono prevalentemente molto positivi. Paradossalmente può infatti capitare di imbattersi in un libro che non si sarebbe mai scelto a copertina scoperta, rimanendo non di rado piacevolmente colpiti dal romanzo in questione.

Questa simpatica idea è stata battezzataappuntamento al buio con un libro”, perché permetterebbe di scoprire qualcosa di nuovo rispetto ad una scelta più consapevole da un lato, ma limitata dall’altro. Sono molti a sottolineare come l’esperienza abbia loro consentito di allargare i propri orizzonti, entrando in contatto con nuovi generi magari mai provati in precedenza.

Sembrerebbe però, che l’idea più apprezzata sia quella di utilizzare questi “libri sconosciuti” proprio come regalo, poichè oltre a semplificarne la scelta, tolgono responsabilità a chi fa il regalo. Essendo una sorpresa anche per chi compra il libro, si elimina così la responsabilità nel caso il libro non piaccia.