Crea sito

I cinque libri in finale al premio Strega 2018

Il Premio è stato istituito a Roma nel 1947 da Maria Bellonci e da Guido Alberti, proprietario della casa produttrice del Liquore Strega, che dà il nome al Premio e si ricollega alle storie sulla stregoneria a Benevento che risalgono ai tempi dell’antichità classica.

Il premio Strega viene assegnato ogni anno ad un autore o autrice che abbia pubblicato un libro di narrativa in Italia tra il primo aprile dell’anno precedente e il 31 marzo dell’anno in corso.

Ogni anno, oltre alla premiazione degli autori, viene anche stilata una classifica delle case editrici che hanno pubblicato i libri in gara.

Come ogni anno, i libri della cinquina sono stati scelti tra i semifinalisti della “dozzina” dalla giuria complessiva: i 400 Amici della domenica (cioè i giurati a vita) insieme a scuole, università e 15 circoli di lettura delle Biblioteche di Roma e 200 studiosi, traduttori e intellettuali italiani e stranieri selezionati da venti Istituti Italiani di Cultura all’estero.

La sera del 13 giugno sono stati annunciati i cinque libri in finale all’edizione 2018 del premio Strega, il più importante premio letterario italiano: la cosiddetta “cinquina”.

Tre sono scritti da scrittrici, due da scrittori. Quattro sono romanzi – lo Strega premia la narrativa – e una è una biografia. Due delle case editrici in finale appartengono al gruppo Mondadori, due al gruppo GeMS e una è indipendente.

Ecco i voti della cinquina:

  • Helena Janeczek con La ragazza con la Leica” (Guanda) 256 voti
  • Marco Balzano con Resto qui” (Einaudi) 243 voti
  • Sandra Petrignani conLa corsara. Ritratto di Natalia Ginzburg” (Neri Pozza) 200 voti
  • Lia Levi con “Questa sera è già domani” (Edizioni E/O) 173 voti
  • Carlo D’Amicis conIl gioco” (Mondadori) 151 voti.

Il vincitore sarà annunciato il 5 luglio.

L’anno scorso il premio è stato vinto da Paolo Cognetti con il libro “Le otto montagne”. L’ultima volta che a vincere è stata una donna è stato nel 2003: vinse Melania Mazzucco, con il romanzo “Vita.