Crea sito

“L’amante silenzioso” – alla ricerca di anime perdute, Clara Sànchez

“L’amante silenzioso” è l’ultimo libro della scrittrice spagnola Clara Sanchèz. E’ una storia di intrighi, traffici loschi, fragilità, amore e disperazione.

Isabel, una ragazza spagnola, finge di essere una fotografa giunta in Africa per un reportage. In verità sta solo cercando Ezequiel, un ragazzo fuggito dalla normalità della sua vita. I suoi genitori, disperati per la sua improvvisa sparizione, ingaggiano Isabel per andare a cercarlo. Li accomuna una grandissima perdita: il fratello di Isabel si è suicidato anni prima, vittima di una setta, che lo aveva manipolato a tal punto da staccarlo completamente dalla realtà. La stessa cosa che, pare, stia succedendo ad Ezequiel.

Isabel arriva a Mombasa, in Kenya, e qui inizia a cercare il ragazzo, impersonando Marta, la sua ex fidanzata, che secondo i genitori era stata la causa principale di questa sua scelta drastica.

Ezequiel, che si è lasciato tutto alle spalle per ritrovare sé stesso. È stato un uomo, Maìna, a fargli credere di non aver bisogno di null’altro. Con il suo potere carismatico di persuasione ha legato a sé diverse persone che, come Ezequiel, si sentivano perse. Perse come amanti silenziosi in cerca d’amore. Isabel deve salvarlo. Deve farlo perché non è riuscita a salvare suo fratello, e in qualche modo si sente in colpa.

Ma quando Isabel incontra finalmente il ragazzo e conosce Maìna capisce che dietro l’obiettivo di regalare nuove prospettive di vita a chi credeva di non averne si cela qualcosa di molto più grande. Attraversando i piccoli villaggi e la natura incontaminata, Isabel si accorge di strani movimenti, nei quali sembra invischiato anche Ezequiel. C’è qualcosa che non torna. Eppure sa che non può fare troppe domande. Perché rischia di essere condizionata e di perdere anche lei il controllo. Perché la sua copertura di fotografa può cadere da un momento all’altro. Perché da sola non è facile farsi scudo da una rete di intrighi e loschi affari.

Per non destare sospetti, Isabel si fingerà interessata alla setta di Maìna, e andrà a vivere con i suoi adepti. Questo la porterà a ritrovarsi immersa fino al collo in traffici poco chiari, tanto da dover agire in modo completamente inaspettato e fuori dagli schemi.

“L’amante silenzioso” di Clara Sanchez è un romanzo che parte subito con una scelta difficile: accettare o meno di partire per il Kenya alla ricerca dell’ignoto. Isabel, ancora sconvolta per il suicidio del fratello, si trova combattuta. Restare con i genitori in Spagna poiché è rimasta l’unica figlia o partire verso l’incerto per cercare di fare chiarezza sulla scomparsa prematura del fratello? La ragazza accetta, perché il viaggio in Africa rappresenta per lei una rinascita. Se riuscirà a trovare Ezequiel e a restituirlo alla famiglia, Isabel potrà ricostruire la sua vita in pezzi, e forse darsi una spiegazione per la fine del fratello.

Parte così con una doppia vita fasulla e un unico obiettivo: trovare Ezequiel e riportarlo a casa dalla sua famiglia. Ma una volta arrivata in Africa capisce subito che questo viaggio sarà più duro del previsto e che unirsi alla setta sarà l’unico modo per convincere Ezequiel ad andare via con lei. Fingendosi Marta, Isabel avvicina Ezequiel, che sembra vivere in un mondo parallelo, incurante di tutto ciò che gli accade attorno, e preoccupato solo di compiacere Maìna, il fondatore della setta.

La storia viene portata avanti da due punti di vista opposti: quello di Isabel e quello di Ezequiel. Da una parte conosciamo tutte le paure e le insicurezze della ragazza. Dall’altro troviamo un ragazzo completamente succube della setta a cui si è abbandonato, ormai incapace di ragionare con la propria testa. Ezequiel vuole a tutti i costi essere amato da Maìna. Tramite Isabel ed Ezequiel, conosciamo gli altri membri della setta, tutti ragazzi con passati difficili, abbandonati dalle famiglie, fragili e insicuri, che in Maìna hanno trovato un faro in una notte buia. Tutti vogliono diventare i preferiti del fondatore, e dietro un’aria di apparente collaborazione e fratellanza, si intravedono gelosie, dispetti e cattiverie.

Isabel, avvolta dalle spire della setta sempre più in profondità, si vedrà costretta a compiere una scelta difficile e inaspettata.

Quali sono i reali meccanismi all’interno della setta? Cosa succede ai vari membri, che spariscono a rotazione per poi ricomparire all’improvviso? Maìna è davvero un padre per tutti loro o nasconde un terribile segreto? Riuscirà Isabel a riportare Ezequiel a casa o verrà completamente assorbita dalla sua nuova famiglia?

“Vuoi tutte le risposte?

Impara a non credere a nessuno”.

Una risposta a ““L’amante silenzioso” – alla ricerca di anime perdute, Clara Sànchez”

  1. Mi piace molto la Sanchez come scrittrice. Personalmente ho apprezzato di più “Il profumo delle foglie di Limone”, argomento più profondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.